L’ EMDR

 

La psicoterapia del trauma psicologico                                          

L’EMDR (dall’inglese Eye Movement Desensitization and Reprocessing – Desensibilizzazione e rielaborazione tramite i movimenti oculari) è un trattamento psicoterapeutico centrato sul trauma psichico.

Che cosa è il TRAUMA

I traumi, sono considerati eventi stressanti che bloccano la persona nella sua interezza, coinvolgendo sia la mente che il corpo. Esistono traumi che minacciano l’integrità dell’individuo come calamità naturali, incidenti stradali, aggressioni, stupri, forme di umiliazioni, separazioni, perdite di persone care, diagnosi infauste. Ma ci sono anche traumi relazionali che riguardano la relazione con la figura di attaccamento, vissuti durante l’età dello sviluppo. Si pensi a una mamma spaventata, allarmata, preoccupata, minacciosa o un papà ostile, freddo, umiliante, violento. Queste situazioni, ripetute nel tempo, possono disturbare lo sviluppo del bambino e compromettere da adulto, la capacità di regolare le emozioni.

Come interviene L’EMDR

Il terapeuta e il paziente identificano le esperienze traumatiche e stressanti che hanno contribuito al disagio emotivo o al disturbo psicologico. L’evento è vissuto attraverso ricordi, immagini intrusive, sensazioni fisiche, emozioni intense di paura, flashbacks, pensieri disturbanti, condotte di evitamento, preoccupazione costante di pericolo e minaccia. L’elaborazione avviene tramite la stimolazione alternata destra-sinistra dei movimenti oculari o di altre tipologie di stimolazione e hanno lo scopo di favorire una migliore comunicazione tra gli emisferi cerebrali.

Dopo una o più sedute, i ricordi disturbanti si modificano, i pensieri intrusivi si attutiscono o spariscono, le emozioni si riducono di intensità. L’EMDR non elimina né cancella il brutto ricordo bensì permette di ricollocare nel suo passato l’esperienza dolorosa in modo che non rappresenti più una minaccia nel presente.

L’efficacia di questa psicoterapia è stata dimostrata dalla ricerca neurobiologica.

A chi è rivolto e ambiti di applicazione

L’EMDR si applica a persone di qualunque età, compresi i bambini. Può essere utilizzato durante un percorso di terapia individuale o in piccoli gruppi.  Gli eventi emotivamente stressanti, possono costituire un fattore di rischio per patologie mediche e psicologiche. È infatti indicato in diversi disturbi:

  • disturbi d’ansia,
  • disturbi dell’umore,
  • somatizzazioni,
  • disturbi del sonno,
  • disturbi dell’alimentazione,
  • stati dissociativi,
  • problemi di condotta e autostima
  • lutti complessi
  • dolore cronico e dolore da arto fantasma
  • malattie oncologiche e supporto ai familiari
  • disturbo da stress post traumatico

Esiste una capacità innata di guarire in tutti noi.

 

Dott.ssa Raffaela Massa